L’orario migliore per inviare un’email: consigli e studi

Devi gestire delle campagne email e il dubbio è sempre lo stesso: qual è l’ora migliore per inviare un’email?

Oggi, come per la maggior parte dei giorni, saranno circa 330 miliardi le email che vengono spedite in tutto il mondo. Per questo, è importante capire quando sia il momento più efficace affinché un’email venga aperta e letta dal destinatario. 

L’orario in cui si decide di inviare un’email diventa quindi una scelta strategica e non solamente un dettaglio da tenere in considerazione per le tue campagne.

In questa guida vogliamo fornirti tutte le informazioni necessarie per trovare l’orario migliore in cui inviare le tue email.

L’orario migliore per inviare le email: perché è importante?

In linea generale, possiamo dire che il momento migliore per inviare un’email è nelle giornate di martedì, mercoledì e giovedì tra le ore 10:00 e le ore 14:00.

Per individuare l’orario perfetto è essenziale analizzare la tua audience, capire chi è, e di conseguenza porti delle domande specifiche, come ad esempio: cosa farebbe alle 22:00 di sera il nostro utente tipo? Guarderebbe volentieri le sue email oppure ne sarebbe infastidito? Da qui, con la risposta a queste domande, potrai capire qual è l’orario migliore per inviare le tue comunicazioni.

Ci sono tuttavia alcuni elementi fondamentali da considerare. Vediamoli nel dettaglio. 

KPI importanti

I KPI sono dati importanti per capire quale sia l’orario migliore per inviare le email; analizzandoli, infatti, si può capire quali sono i comportamenti degli utenti rispetto alla ricezione dei messaggi. 

A questo scopo, i KPI dell’email marketing più utili sono:

  • Open rate;
  • Clic Through Rate;
  • Percentuale di aperture delle email.

Prendendo in considerazione KPI diversi, potresti ottenere indicazioni differenti circa il momento più opportuno per inviare le email. Ad esempio, secondo CoSchedule, se il tuo obiettivo è quello di influenzare i tassi di apertura delle email, dovresti inviarle di giovedì.

grafico che mostra i tassi di apertura delle email nei vari giorni della settimana.

Se invece il tuo obiettivo è quello di aumentare il tasso di clic, dovrai scegliere la domenica, che ha una percentuale di CTR del 2,6%, seguita dal martedì con il 2,5%.

Le persone aprono le email in momenti diversi

La maggior parte delle persone non apre le email nel momento in cui arrivano nella casella di posta. Questo è un dato costante, nonostante l’avvento degli smartphone e la possibilità di rimanere sempre connessi. 

Solitamente, un’email, newsletter o DEM promozionale viene aperta entro un intervallo di tempo variabile, tra i tre e i cinque giorni. Per questo motivo è necessario, soprattutto quando si tratta di scadenze, eventi o il lancio di nuovi prodotti, che le comunicazioni vengano inviate con il dovuto anticipo, in modo da permettere a tutti di leggerle per tempo

Differenze da settore a settore

Un altro fattore importante di cui tenere conto è che non esiste un momento, un orario, un giorno ideale per ogni tipologia di invio. Si possono determinare delle medie basandosi su studi di settore ma, in alcuni casi, bisogna affidarsi all’esperienza dei marketing manager e soprattutto analizzare la propria audience.

Il settore di riferimento è un elemento decisivo: ogni mercato ha un’audience diversa con caratteristiche differenti. Sicuramente un negozio di abbigliamento al dettaglio, ad esempio, ha dinamiche diverse rispetto a un’azienda B2B.

Per quanto riguarda le email ad aziende B2B, sembra che l’orario migliore sia addirittura prima delle 8:00 della mattina. In questa fascia oraria, infatti, i tassi di apertura risultano molto alti, addirittura tra il 20% e il 35%.

Le email inviate prima delle 8:00 saranno presenti nella casella di posta elettronica del destinatario prima di iniziare l’orario di lavoro, e cioè quando di solito vengono passate in rassegna tutte le email.

Se prevedi di inviare una promozione oppure un invito all’acquisto, il consiglio è di inviare l’email all’ora di pranzo: durante la pausa pranzo, infatti, spesso si prende in mano il telefono per staccare e concedersi un momento per sé.

Il giorno migliore della settimana per inviare le email

La maggior parte degli studi concordano su una cosa: i giorni migliori per inviare le email sono il martedì, il mercoledì e il giovedì.

Scegliere fra questi quale sia il giorno migliore in assoluto è davvero complicato. 

Secondo i dati di Intercom, il martedì e subito dopo il giovedì sono i giorni che presentano i tassi di apertura più elevati. Troviamo poi il mercoledì che, nonostante sia dietro ai primi due, risulta molto più efficace rispetto al lunedì e al venerdì.

Altri studi mostrano invece che il giorno migliore è il giovedì. 

Cosa indicano questi dati? Possiamo dire che il momento migliore per mandare le email è sicuramente durante la settimana

immagine in cui, attraverso un grafico, viene visualizzata la percentuale di aperture delle email nei vari giorni della settimana.

La migliore fascia oraria per inviare le email

Scegliere la fascia oraria migliore è essenziale perché può portare, principalmente, a due azioni opposte: da una parte può creare maggiore coinvolgimento (quindi coltivare i lead), dall’altra può causare un aumento del tasso di disiscrizione (quindi un deterioramento del rapporto con il pubblico).

Come per la scelta del giorno della settimana, anche per l’orario, è importante capire quali sono le abitudini della tua audience e quindi del destinatario delle tue email: conoscere il suo stile di vita e le sue abitudini di acquisto potrà aiutarti a capire quale sia l’orario migliore per inviare le email. Per ottenere questi dati, ti basterà fare delle semplici domande alla tua audience. Potresti ad esempio inviare delle email che richiedono di rispondere a semplici questionari per capire il modo in cui si muovono nel web oppure in riferimento a specifiche caratteristiche del tuo prodotto o servizio. In alternativa, potrebbe essere utile anche inserire call to action specifiche

Come abbiamo accennato all’inizio, la fascia oraria migliore per l’email marketing è tra le 10:00 e le 14:00. Anche in questo caso, però, studi differenti individuano orari differenti. Alcuni identificano l’orario migliore tra le 10.00 e le 11:00 mentre altri dalle 8:00 alle 14:00.

grafiche in cui viene mostrato il momento migliore della giornata per inviare un'email.

Una cosa a cui fare attenzione sono i fusi orari. Se la tua audience si trova in fusi orari diversi, le alternative sono due: dividere le comunicazioni in email differenti, oppure trovare un orario di invio consono per tutti. Se le persone sono ai lati opposti del pianeta, la prima soluzione potrebbe essere quella migliore. 

Giorni e ore da evitare

Si tratta di uno dei dati oggetto di maggiori discordanze: se per un B2B il fine settimana è da evitare perché si infastidiscono gli utenti, per le aziende B2C e soprattutto per gli e-commerce, i giorni del weekend potrebbero essere favorevoli, consentendo di ottenere maggiori tassi di open rate e dunque aumentare le conversioni. 

Per capire quando non inviare le email bisogna porsi delle domande e, in base alla propria audience, scoprire quali sono i momenti in cui le email potrebbero non essere aperte o potrebbero passare in secondo piano.

Alcune delle domande potrebbero essere:

  • Quanto i tuoi potenziali clienti controllano la posta?
  • Hanno la pausa pranzo libera?
  • A che ora tornano dal lavoro?
  • Hanno il pomeriggio libero?

L’unico modo per avere certezze è testare

Come per tutti gli ambiti dell’email marketing, anche in questo caso, la parola d’ordine è testare! Sperimentando con la tua audience, potrai capire quando è più attiva e quando risponde più frequentemente alle tue comunicazioni. Da qui potrai trarre delle conclusioni e individuare l’orario migliore per inviare le tue email. Inoltre, una volta identificato il momento giusto per le tue campagne, non devi fermarti, ma continuare a fare nuovi test e ad approfondire le abitudini dei tuoi utenti.

Come fare? Scegli sempre l’A/B test. Nelle strategie di email marketing, questo strumento è sempre presente perché risulta essere il più affidabile per capire quali elementi delle tue email sono più o meno efficaci, compreso l’orario di invio.

Nell’email marketing, l’A/B test costituisce l’unico strumento davvero affidabile per comprendere quale giorno e quale fascia oraria sono più indicati per la tua specifica realtà aziendale.

Per concludere

Riuscire a trovare l’orario perfetto per l’invio di tutte le email è un’impresa impossibile: come abbiamo visto, infatti, dipende molto dalle abitudini delle singole audience. Puoi però basarti sui grandi numeri per iniziare a fare dei test e successivamente capire qual è l’orario migliore per inviare le tue email.

Scopri tutte le statistiche sull’email marketing per aumentare l’efficacia dei tuoi test!

Accedi ad ActiveCampaign e inizia a studiare la tua audience per capire qual è l’orario migliore per inviare le tue campagne. 

Comment section