Che cos’è il direct email marketing? La guida completa alle campagne DEM

Il DEM marketing, o Direct Email Marketing se si preferisce ricorrere al suo nome completo, riguarda tutte le strategie e le tecniche di comunicazione utilizzate per inviare comunicazioni promozionali tramite email e per aumentare la relazione tra il brand e gli utenti. Include quindi qualunque tipologia di comunicazione promozionale, dai messaggi riguardanti i saldi estivi alle offerte speciali inoltrate in specifici momenti dell’anno (come per esempio in occasione delle festività natalizie).

Il principale beneficio derivante da una campagna di direct email marketing consiste nell’elevato tasso di conversione, in quanto le comunicazioni vengono inviate a target ben precisi.

Per creare delle campagne DEM di successo è importante puntare sulla chiarezza delle informazioni. È quindi fondamentale evitare i tecnicismi che le persone esterne al settore di riferimento potrebbero non capire e coinvolgere il pubblico offrendogli ciò di cui ha bisogno senza risultare troppo insistenti.

Vediamo nello specifico in cosa consistono le campagne DEM, come possono essere realizzate e sfruttate al meglio e quali sono le differenze con una semplice newsletter.

DEM: cosa significa?

DEM è l’acronimo di Direct Email Marketing, ossia l’insieme di tutte quelle strategie di email marketing che permettono di creare e successivamente distribuire delle comunicazioni dirette via email. Gli obiettivi possono essere molteplici: aumentare la relazione con il brand o l’audience, inviare informazioni specifiche oppure segnalare l’uscita di nuovi prodotti o servizi dell’azienda.

Che cos’è una DEM?

Come abbiamo già visto, con DEM marketing si fa riferimento a un insieme di attività promozionali che vengono svolte online e che si basano sull’invio di email a un determinato database di contatti. Si procede alla selezione di un target ben preciso per poi creare delle email personalizzate da inviare a quei contatti. L’obiettivo delle campagne DEM consiste nell’ottenere risultati commerciali ottimali nel più breve tempo possibile.

È possibile procedere a diverse tipologie di campagne di direct email marketing, ma affinché queste raggiungano il proprio obiettivo è essenziale che vengano indirizzate al giusto target. In questo modo è possibile ottenere un maggiore coinvolgimento e tassi di apertura elevati. Scopriamo insieme quali possono essere le diverse strategie utili per raggiungere i tuoi obiettivi e migliorare il tuo ROI.

Sconti e offerte speciali

Le campagne DEM attraverso le quali si inviano sconti o si propongono offerte speciali sono quelle che vengono inoltrate con maggiore frequenza alla liste di contatti in quanto sono quelle che originano il maggior numero di vendite e di conversioni sul sito web. Si tratta in ogni caso di email alle quali bisogna prestare particolare attenzione al momento dell’invio, in quanto potrebbero infastidire i potenziali clienti: sono infatti email molto specifiche che, se inviate con una frequenza eccessiva, potrebbero spingere gli utenti ad annullare l’iscrizione alla newsletter. In questi casi è importante inviare email mirate a destinatari ben precisi e in occasioni specifiche.

Offerte per le festività

Festività e ricorrenze, come ad esempio il Natale, San Valentino o la festa della mamma, sono momenti particolarmente sentiti dagli utenti, e per questa ragione possono costituire ottimi agganci per realizzare campagne mirate volte a proporre offerte e promozioni speciali. Gli utenti sanno che in questi periodi i loro brand preferiti sono soliti inviare delle promozioni e quindi aspettano il momento migliore per fare acquisti.

Lancio di nuovi eventi

Per il lancio di nuovi eventi è possibile inviare una newsletter a tutti i contatti presenti all’interno di una lista in modo tale da informarli su una novità in arrivo e successivamente procedere a delle campagne DEM mirate in base alle reazioni dei vari destinatari. Lo scopo di queste campagne consiste nel generare il maggior numero possibile di conversioni.

Upgrade di un servizio

Un’ulteriore campagna DEM alquanto comune consiste nell’invitare gli utenti a procedere all’upgrade di un servizio che stanno già utilizzando. Ad esempio è possibile invitarli a passare dalla versione gratuita alla versione premium di un determinato servizio.

Come funziona una campagna DEM?

Uno dei principali aspetti da tenere a mente è che il DEM marketing funziona al meglio solamente se è supportato da una buona strategia di email marketing di base e se viene scelto con cura il target di riferimento di ogni singola campagna. Nello specifico è necessario prendere in considerazione gli interessi dei clienti, le loro peculiarità e studiare con attenzione come impostare la struttura e la grafica delle email inoltrate.

Per ottimizzare una campagna di DEM marketing è importante disporre di un database di contatti che abbiano espresso il proprio consenso al trattamento dei dati personali e al GDPR: solo così sarà possibile inviare senza problemi le proprie comunicazioni pubblicitarie. Per l’invio delle campagne DEM è essenziale che la lista di contatti sia profilata, segmentata e targettizzata: sono questi, infatti, gli elementi essenziali per il successo dell’invio.

Con la profilazione si possono inoltrare comunicazioni perfettamente in linea con gli interessi di determinati target e realizzare quindi quello che viene chiamato email marketing mirato. Grazie alla segmentazione si suddividono invece gli indirizzi email presenti nel proprio database in grandi gruppi scelti in base alle proprie strategie di marketing. Attraverso la targettizzazione si fissa infine un obiettivo preciso e si dividono i propri indirizzi email in base a elementi ben definiti quali ad esempio età, sesso, interessi o hobby specifici.

Il successo di una campagna di direct email marketing dipende anche da altri fattori peculiari, vediamo quali:

  • bisogna trasmettere un messaggio creativo sia dal punto di vista grafico che da quello testuale: puoi usare i template gratuiti di copywriting di ActiveCampaign;
  • è necessario personalizzare quanto più possibile le immagini e i testi;
  • il design dell’email deve essere responsive in modo tale che possa essere visualizzata su dispositivi diversi;
  • è importante che sia presente una call to action chiara e che catturi l’attenzione;
  • è fondamentale analizzare il comportamento dell’utente che riceve il messaggio dal momento dell’apertura fino all’atterraggio sulla landing page e all’acquisto;
  • ricordati di mettere in atto strategie per fidelizzare coloro che sono già tuoi clienti o che potrebbero diventarlo.

Quali sono gli obiettivi di una campagna DEM?

Solitamente una campagna di DEM marketing presenta degli elevati tassi di conversione in quanto il messaggio viene inviato a un database di contatti ben preciso. Questo target viene determinato in base agli interessi degli utenti, agli acquisti precedenti, al sesso, all’età, alla posizione geografica e a molti altri criteri.

Attraverso le campagne DEM è possibile ottenere un riscontro piuttosto veloce e un’ottima interazione con i destinatari delle email. Attraverso call to action specifiche si raggiungono inoltre degli elevati ritorni sugli investimenti (ROI) che possono tradursi in acquisti, download o visite al sito web.

DEM per la lead generation

Con lead generation si intende la generazione di contatti: i lead sono infatti i potenziali clienti interessati all’acquisto di un prodotto o di un servizio specifico. Conquistare questa tipologia di utenti è più facile in quanto si tratta di persone già interessate all’azienda che hanno dimostrato una certa propensione verso una determinata offerta.

Ricorrendo alle strategie giuste per creare una DEM di successo come indicato in precedenza sarai in grado di generare contatti attraverso l’invio di comunicazioni mirate, le tue strategie di inbound marketing ti permetteranno di raggiungere i risultati desiderati e otterrai un significativo ritorno sugli investimenti. 

Per generare nuovi contatti potresti ad esempio realizzare una campagna DEM associata a una landing page. In questo caso sarebbe possibile chiedere agli utenti che ricevono la comunicazione di compiere un’azione come ad esempio:

  • compilare un form;
  • confermare i propri dati di iscrizione;
  • iscriversi a un nuovo servizio/evento;
  • scaricare un coupon o un file;
  • guardare un video.

Acquisire nuovi clienti con le DEM

Attraverso gli strumenti di marketing automation e l’analisi dei dati è possibile realizzare delle campagne DEM mirate per acquisire nuovi clienti a partire dai vari messaggi informativi inviati nel corso del tempo al proprio database di contatti.

Il primo vantaggio riguarda i costi: le campagne di email marketing diretto sono sicuramente più economiche rispetto alle comunicazioni trasmesse su supporti cartacei e sono inoltre più immediate. Con una DEM il messaggio risulta più diretto in quanto può essere personalizzato in base alle esigenze di ogni singolo cliente o di un target specifico. 

Ricorda sempre che i KPI da tenere maggiormente in considerazione per analizzare una DEM sono:

  • il tasso di consegna;
  • il tasso di apertura;
  • il tasso di clic sulle email arrivate a destinazione;
  • la fidelizzazione degli iscritti;
  • il ROI.

DEM e newsletter: differenze e sinergie

DEM marketing e newsletter si differenziano per ragioni ben precise. 

Nel caso delle newsletter i target sono meno mirati in quanto le comunicazioni vengono inoltrate a tutti gli iscritti alla mailing list principale. Questi utenti hanno acconsentito a ricevere informazioni e nuovi contenuti riguardanti il brand o i suoi prodotti. Grazie alle newsletter è possibile esprimere i propri valori, far sentire i clienti vicini all’azienda e alla sua mission. Attraverso una newsletter si mette in atto una strategia di nurturing e si fidelizza la propria clientela.

Come abbiamo già visto, l’acronimo DEM sta per Direct Email Marketing. Le email inviate nell’ambito di una campagna DEM hanno fini puramente commerciali, in quanto mirano ad acquisire nuovi clienti oppure a mantenere quelli esistenti attraverso delle specifiche tecniche di vendita. Al contrario delle newsletter, le campagne DEM non vengono inviate con cadenza regolare e ravvicinata ma solamente nei momenti in cui ciò risulta opportuno o necessario a livello commerciale.

Non hai ancora scelto quale piattaforma di email marketing utilizzare? Qui puoi trovare il link diretto alla prova gratuita di 14 giorni di ActiveCampaign! Che aspetti, inizia a creare le tue prime campagne di DEM marketing. 

Comment section