La tua guida all’email marketing per e-commerce: strategie, consigli, esempi

La Data & Marketing Association ha identificato l’email marketing come uno dei canali con il maggior ROI (ritorno sull’investimento), indicando in media un ritorno di circa 35 euro per ogni euro speso nelle campagne. Questi dati diventano ancora più importanti se si tratta del tuo store.

Promuovere il tuo ecommerce con un email marketing efficace può essere il primo passo verso il successo: potrai aumentare le vendite, incrementare i tuoi contatti e raggiungere un numero di clienti superiore risparmiando tempo e denaro grazie alle automazioni.

L’esperienza di ActiveCampaign nel settore ci ha permesso di raccogliere i migliori consigli, esempi e suggerimenti per realizzare una campagna di email marketing perfetta per il tuo ecommerce. Se vuoi dare una svolta alla tua strategia di email marketing, prova ActiveCampaign.

Email marketing per i business e-commerce: perché è fondamentale

3j073ytvz blog ecommerce automation

L’email marketing dovrebbe essere una parte fondamentale della strategia per il tuo e-commerce. L’esecuzione di campagne email ti aiuterà, infatti, a rimanere in contatto con i clienti, ad aggiornarli su eventuali promozioni imminenti e ad aumentare le vendite. 

L’email è ancora uno dei canali di marketing più importanti: si tratta, infatti, di un funnel di marketing efficace che combina sia la fase di pre-acquisto sia quella di post-acquisto del ciclo di vita del cliente. Per l’ecommerce, l’email marketing può essere considerato il collante che connette la tua azienda con i clienti, mantenendo i consumatori informati su ogni aggiornamento riguardo alla tua attività e creando fiducia negli acquirenti.

Una volta implementato per la tua attività di ecommerce, l’email marketing può aiutarti a migliorare costantemente le vendite nel tempo.

Strategie di email marketing per e-commerce

Utilizzare l’email marketing può rivelarsi fondamentale per il tuo e-commerce. In questa sezione scopriremo le migliori strategie dedicate a questo settore: se hai intenzione di aumentare le tue vendite e costruire una lista di contatti, la nostra guida è perfetta per te. P

Email carrello abbandonato

acmp 476nqf9oz abandonedcartfull

Le email di abbandono del carrello sono inviate per coinvolgere nuovamente gli acquirenti che hanno lasciato gli articoli nel carrello senza completare il checkout. Secondo una ricerca di SaleCycle condotta su 500 marchi leader a livello mondiale, il 44,1% delle email di carrello abbandonato viene aperto e quasi un terzo dei clic sulle email di carrello abbandonato (29,9%) consente di recuperare la vendita. 

Cross-selling per e-commerce

​​Un’email di cross-selling ti permette di suggerire altri articoli del tuo catalogo di prodotti in base a ciò che un visitatore sta guardando, ha aggiunto al carrello o ha già acquistato. Queste email sono uno dei modi migliori per trasformare i primi acquirenti in clienti abituali e aumentare il valore medio dell’ordine.

I siti web di e-commerce che mostrano banner come “i clienti hanno comprato anche” ottengono risultati migliori. Pensa, ad esempio, a un rivenditore di cellulari che suggerisce a un cliente di acquistare una custodia per il suo nuovo telefono. Grazie ad ActiveCampaign puoi attivare il cross-selling anche su Shopify tramite le integrazioni.

Messaggi di follow-up

I messaggi di follow-up dopo il primo acquisto sono uno strumento fondamentale per chi ha intenzione di migliorare il proprio e-commerce. Ecco alcune cose da considerare prima di inviare un messaggio di follow-up o una campagna di retargeting:

  • Automatizza quello che puoi con la marketing automation per e-commerce;
  • Inserisci sempre un invito all’azione (CTA);
  • Assicurati di avere davvero bisogno di un follow-up;
  • Invialo dopo il primo contatto con il cliente;
  • Spediscilo dopo aver inviato una proposta e non aver ricevuto risposta.

Scopri di più sulle campagne win-back per riconquistare i tuoi clienti che non si fanno sentire da un po’ grazie a una serie di follow-up dopo l’acquisto gestiti in modo corretto. I tuoi passati acquirenti sono una risorsa importante.

Messaggi di benvenuto

La prima impressione è fondamentale e l’invio di una sola email di benvenuto non è sufficiente. Proprio come un lavoratore al dettaglio, devi costruire un rapporto di fiducia e stabilire una relazione con i tuoi potenziali clienti. Da un punto di vista finanziario, le aziende di e-commerce con una solida serie di messaggi di benvenuto registrano un aumento del 33% nel coinvolgimento a lungo termine.

In molti casi, purtroppo, la strategia finisce lì. Quello che segue è un bombardamento di newsletter casuali e di email promozionali che molto probabilmente l’utente ignorerà. Una serie di email di benvenuto, invece, estende la comunicazione iniziale su 5 (o più) messaggi. Se inviata nell’arco di alcune settimane, le serie di messaggi di benvenuto per e-commerce trasmette gradualmente le informazioni ai nuovi iscritti. Ricorda che le serie: 

  • Vengono utilizzate per trasmettere;
  • Rappresentano il tuo marchio;
  • Spiegano quale problema stai aiutando a risolvere;
  • Mostrano perché la tua soluzione è utile al cliente.

Email personalizzate

Le email personalizzate sono uno strumento potentissimo per categorizzare i contatti e proporre ai tuoi clienti dei contenuti adatti alle loro esigenze. Ti mostriamo ora alcuni esempi di messaggi che puoi inviare ai tuoi acquirenti.

Raccomandazioni sui prodotti

I brand di eCommerce possono migliorare le vendite includendo consigli personalizzati sui prodotti nelle loro newsletter. Inserendo consigli diversi sui prodotti, potrai trovare la soluzione più adeguata al tuo pubblico attraverso un test A/B. 

Puoi utilizzare la tua newsletter per consigliare prodotti ed esperienze in base al comportamento di navigazione del destinatario. In questo modo sarà possibile visualizzare un’ampia gamma di offerte e mostrare cosa puoi fare per i tuoi clienti. 

Prova sociale

La prova sociale è un potente fattore di conversione e dovrebbe essere sempre incorporata nelle campagne email. Gli spunti di social proof ben posizionati possono aumentare il coinvolgimento e incoraggiare gli utenti a cliccare sulle pagine del tuo sito web. Inoltre, l’inclusione della prova sociale nelle campagne email dell’e-commerce può portare a un aumento delle vendite del 13%. 

C’è chi utilizza la prova sociale nelle newsletter, aumentando l’efficacia dei consigli personalizzati sui prodotti attraverso messaggi sui social media con valutazioni e recensioni a 5 stelle. Dato che oltre la metà dei consumatori dichiara di consultare le recensioni quando deve prendere una decisione, si tratta di una tattica che vale la pena di considerare.

Banner personalizzati

I banner ti offrono l’opportunità di fare una buona prima impressione sugli utenti. Cattura l’attenzione del destinatario con un banner che risponda ai suoi interessi e alle sue preferenze, ad esempio adattando l’immagine al suo marchio preferito o alla categoria di prodotti che acquista di solito. Oppure prova a utilizzare i dati contestuali per mostrare contenuti adatti al cliente.

Promozioni stagionali

Le promozioni stagionali, come suggerisce il nome, offrono dei contenuti in linea con un momento dell’anno ben preciso. L’estate, in particolare, può essere una stagione difficoltosa per molti rivenditori. Di solito, in questo periodo i consumatori sono impegnati a viaggiare, a prendere il sole, o a fare le cose con calma. Passano meno tempo sul web e quindi fanno meno shopping, ma questo non significa necessariamente che l’estate sia una stagione persa.

Con la giusta strategia di marketing, potrai far comprendere il tuo punto di vista, portare più clienti sul sito web, coinvolgerli e aumentare le vendite. Ogni esperto di e-commerce riconosce nell’estate, ad esempio, un’opportunità per incrementare le vendite delle vacanze estive con campagne di digital marketing e tattiche di vendita stagionali. 

Per questo motivo, abbiamo preparato un elenco di idee di marketing stagionale pensate per essere facili da implementare e adatte alle piccole imprese. Se oltre al negozio online possiedi anche un negozio al dettaglio, queste idee possono essere un’utile aggiunta alla tua strategia di marketing stagionale.

  • Adatta la tua homepage alla stagione;
  • Crea sensazioni piacevoli in linea con il momento dell’anno;
  • Fornisci un’esperienza piacevole per il cliente in loco;
  • Usa la tua Landing Page per aumentare le vendite;
  • Promuovi un’offerta a tempo limitato;
  • Inizia una vendita flash;
  • Crea dei buoni promozionali
  • Riscalda l’atmosfera con email personalizzate;
  • Organizza una campagna email di accesso anticipato ai saldi;
  • Pianifica una serie di email di offerte speciali;
  • Usa email di ringraziamento;
  • Continua a personalizzare le email.

Email marketing per promuovere nuovi prodotti sul tuo e-commerce

Per presentare un nuovo prodotto ai clienti tramite email, devi fare in modo di attirare la loro attenzione. Non puoi permetterti di sbagliare: per questo motivo abbiamo raccolto alcuni suggerimenti per te e gli altri marketer.

  • Organizza adeguatamente il tuo tempo per prepararti al meglio;
  • Pianifica e proponi contenuti dedicati al nuovo prodotto;
  • Presenta il nuovo prodotto o servizio da ogni angolazione;
  • Cerca di ricevere molte recensioni esterne;
  • Prepara un’offerta speciale riservata agli abbonati;
  • Diversifica le tue strategie di marketing.

Ricompensa i clienti affezionati

I tuoi clienti sono preziosi, ma molti proprietari di piccole imprese fanno un pessimo lavoro di retention dei clienti, in particolare attraverso l’email marketing. Il loro errore è che si affidano troppo a un evento/strategia per mantenere vive le relazioni. È qui che l’email marketing può contribuire invece a ricompensare i tuoi clienti, ad esempio inviando un buono, un’offerta o una promozione dedicata. Ecco tre modi in cui l’email marketing può ricompensare te e i tuoi clienti:

  1. Mantenere viva l’attenzione su di te: l’invio regolare di email è fondamentale per mantenere il riconoscimento del tuo nome e del tuo marchio presso i clienti. La prossima volta che un acquirente vorrà acquistare qualcosa, non vorrai che fatichi a ricordare da chi ha acquistato prima o dove ha trovato quel prodotto che ha tanto apprezzato.
  2. Avere una conversazione con i clienti per tutto l’anno: un email marketing tempestivo e in linea con le tendenze stagionali può svolgere la funzione di amichevole promemoria. Forse è estate e puoi creare una lista delle cose necessarie per organizzare un viaggio in auto o una guida alle migliori enoteche della zona. Basta che sia utile e il gioco è fatto! In ogni caso, più riuscirai a dialogare con i clienti, più avranno voglia di ascoltarti.
  3. Dare un volto amichevole alla tua attività: che tu sia un professionista del settore o meno, sai quanto tempo può passare prima che qualcuno torni da te per fare acquisti. Pensare a come rendere i tuoi clienti felici farà sì che ritornino più volentieri.

Se sei alla prima esperienza nel mondo dell’automazione di un e-commerce, l’elenco delle funzioni che potresti automatizzare può apparire lungo. Sfrutta il pacchetto introduttivo per l’e-commerce di ActiveCampaign: include i migliori consigli di settore, automazioni predefinite e consigli strategici per cogliere le migliori opportunità.

Migliora il design del tuo messaggio

Il marketing via email offre un mondo di potenzialità. È poco costoso, facile da segmentare e raggiunge al momento giusto centinaia, se non decine di migliaia di persone con pochi clic. I proprietari di store utilizzano la profilazione, ad esempio, per indirizzare il traffico verso i loro prodotti, il blog e i video dei prodotti. 

Inoltre, in termini di ritorno sull’investimento, pochi altri metodi sono all’altezza dell’email marketing. Tuttavia, per assicurarsi che le email attraggano il pubblico target, è necessario applicare una serie di consigli di design. Ecco alcuni suggerimenti specifici per l’email marketing degli e-commerce, che ti aiuteranno ad aumentare le vendite.

Punta sul mobile

Una delle caratteristiche di design più importanti che ogni azienda deve implementare è la progettazione per gli schermi mobili. Sono finiti i tempi in cui la maggior parte delle email veniva visualizzata su un desktop. In effetti, le email vengono aperte più su smartphone e tablet che sugli schermi dei computer.

Tutto ciò evidenzia la necessità per una campagna di email marketing di presentarsi al meglio sui dispositivi mobili. Se il destinatario è costretto a zoomare e scorrere l’email, è meno probabile non solo che legga il messaggio sul momento, ma anche che legga la corrispondenza futura. Per massimizzare il potenziale dell’email marketing, tutti i messaggi devono essere compatibili con i dispositivi mobili; altrimenti, i clienti si allontaneranno.

Attenzione all’oggetto

L’oggetto dell’email è forse l’informazione più importante di qualsiasi campagna di email marketing. Senza un oggetto di qualità, i clienti non apriranno il messaggio e i provider di servizi di posta elettronica potrebbero spostarlo nella cartella di spam.

Il modo migliore per creare un oggetto di qualità è fornire una soluzione ai problemi dei clienti. Può trattarsi di qualsiasi cosa, dall’essere aggiornati sulle ultime tendenze a come sturare lo scarico della doccia. Ogni prodotto offre un servizio e ogni servizio risponde a un problema del cliente. Tutto sta nell’identificare questo problema. Una volta identificato il problema, l’oggetto dell’email dovrà indicare come il prodotto proposto sia in grado di risolverlo.

Riduci il contenuto HTML

Più contenuto non è sempre meglio. Anzi, una quantità maggiore di contenuti all’interno di un’email può finire per ostacolare il suo impatto sul cliente. Perché un numero maggiore di contenuti HTML danneggia le email? Per cominciare, alcuni provider di servizi email filtrano il materiale HTML pesante. Possono spostarlo nella scheda “Promozioni” o nella temuta cartella “Spam”. In ogni caso, questo riduce il numero di lettori.

Le email contenenti grandi quantità di grafica non sempre si caricano correttamente. Con una connessione Internet lenta, il messaggio potrebbe non caricarsi affatto o impiegare troppo tempo. Altri servizi di posta elettronica bloccano le immagini, quindi se un’informazione preziosa è contenuta in un messaggio HTML, il destinatario potrebbe non vederne affatto il contenuto.

Non c’è nulla di male nell’usare l’HTML, ma deve essere semplificato. Alleggerendo il carico di codice, si contribuisce a fornire un messaggio di rapida apertura senza essere segnalati dal provider di servizi email.

Usa un modello di email

I modelli di email facilitano la produzione di un messaggio e il suo invio senza dover modificare il contenuto e cambiare continuamente il formato. Realizzare un modello perfetto richiede conoscenze di copywriting. Che siano creati internamente o scaricati da un fornitore di servizi, puoi usare molti esempi di email per migliorare la tua scrittura. È qui che l’uso del modello giusto fa la differenza.

Il modello migliore è una colonna singola non più larga di 600 pixel, che aiuta il fattore di progettazione mobile e riduce la necessità di spostare e modificare continuamente la visualizzazione. Inoltre, si presenta bene su qualsiasi dimensione dello schermo: con tanti schermi di dimensioni diverse, è importante avere un design che si adatti a tutti.

Inoltre, una larghezza di circa 600 pixel mantiene le immagini a una dimensione stabilita e aiuta a evitare che il tempo di download sia eccessivo. La maggior parte dei provider di servizi di posta elettronica professionali offre un modello per soddisfare queste caratteristiche.

Ricorda: se un computer o un browser Internet non comprendono un determinato carattere, non sempre lo caricheranno correttamente.

Traccia i tuoi risultati

La tua strategia di email marketing ha bisogno di tracciare le metriche giuste per essere efficace. Alcuni specifici KPI (acronimo per “Key Performance Indicator”, o “indicatori chiave della performance”) dell’email marketing indicano determinati aspetti delle tue campagne di outreach. Ad esempio, se gli open rate sono bassi, è probabile che tu debba ri-ottimizzare l’oggetto della email.

Ci sono diverse metriche chiave dell’email marketing che ogni imprenditore dovrebbe monitorare nelle sue campagne, indipendentemente dalla nicchia o dall’offerta. L’unico modo per sapere se le tue campagne email stanno funzionando come desideri è tracciare i KPI e i dati. Ecco le cifre che non devi farti sfuggire:

  1. Frequenza di rimbalzo (soft e hard bounce rate)

  2. Tasso di apertura

  3. Tasso di click-through

  4. Tasso di apertura dei clic

  5. Tasso di risposta

  6. Tasso di conversione

  7. Ritorno complessivo dell’investimento in email (ROI)

Email marketing per e-commerce: best practice

Fare email marketing è una componente primaria dei programmi di acquisizione clienti per le aziende di tutti i settori. Se sei responsabile della gestione dei dettagli quotidiani della tua azienda, potresti avere l’impressione che ci siano troppi elementi da tenere sotto controllo per ottenere la giusta strategia email.

Per aiutarti, abbiamo raccolto i nostri migliori consigli in questa guida. Ecco cosa abbiamo visto:

  • L’importanza dell’email marketing nel settore e-commerce
  • Come strutturare una serie di email per il carrello abbandonato
  • Portare avanti una strategia di Cross-selling per e-commerce
  • Creare una serie di email di benvenuto
  • Come personalizzare i tuoi messaggi 
  • Come funzionano le promozioni stagionali
  • Come migliorare il design del tuo messaggio
  • Tracciare i tuoi risultati

L’ideazione di campagne di email marketing creative ed efficaci non deve essere necessariamente difficile. Applicando i nostri suggerimenti, le tue email saranno in grado di distinguersi e di produrre risultati. Inoltre, se stai iniziando a usare un programma di email da zero, puoi contare sulle risorse di ActiveCampaign per iniziare.

Comment section