Lasciati ispirare dai migliori esempi di email marketing del 2022

Nel web sono disponibili moltissimi esempi in fatto di email marketing, ma non è mai facile individuare i case history migliori che consentano di ottenere gli spunti più utili per realizzare campagne di successo. 

Tra i tanti esempi presentati quanti sono quelli realmente validi? E quali sono le caratteristiche che li rendono tali?

Una buona campagna di email marketing non deve avere soltanto un bel design, ma deve anche rispondere a due caratteristiche principali: rispondere a una o più domande o essere utile per risolvere un determinato problema.

Non vogliamo che la tua strategia di email marketing si limiti a riempire le caselle di posta elettronica degli utenti con email che fanno registrare un tasso di apertura molto basso e un bounce rate elevato.

Ecco perché in questo articolo abbiamo raccolto alcuni tra i migliori esempi di email marketing e abbiamo spiegato perché le strategie di queste aziende sono vincenti.

Perché fare email marketing nel 2022?

L’email marketing è ancora oggi uno strumento molto utilizzato per via della sua capacità di personalizzazione in base alla tipologia di cliente, ai suoi comportamenti e alle sue abitudini come dimostrato da alcuni dati.

Uno degli aspetti essenziali da considerare per la tua strategia di email marketing consiste nel fatto che questa debba suscitare interesse e ottenere un open rate elevato da parte dei tuoi potenziali clienti.

Si tratta di uno degli strumenti di marketing che creano il ROI maggiore e che riescono a creare un senso di urgenza nell’acquisto, comportando una riduzione della percentuale dei casi di carrello abbandonato negli ecommerce.

Nel momento in cui un utente abbandona il carrello è possibile inviare una email che ne riepiloghi il contenuto: questa risulta essere una strategia utile per cercare di portare a termine la vendita convincendo il potenziale acquirente a riprendere l’acquisto lasciato in sospeso. Questo risultato può essere raggiunto attraverso un semplice messaggio di follow-up. Non è possibile realizzare strategie simili attraverso i social media o altri canali di marketing.

È importante tenere a mente che entrare in contatto con varie categorie di persone non è facile, ma che grazie all’email marketing è possibile farlo utilizzando solamente del testo associato ad alcune immagini.

Prima di iniziare a vedere quali sono i migliori esempi di email marketing ti ricordiamo che la tua mailing list deve essere sempre in ordine e non includere grandi quantitativi di indirizzi email errati o inesistenti. È possibile ovviare a questo problema grazie all’opt-in: all’interno di questo articolo potrai trovare alcuni esempi di opt-in

Consigli per delle campagne di email marketing accattivanti

Non esiste una formula magica per realizzare una campagna di email marketing di successo. È in ogni caso importante avere ben chiaro l’obiettivo della propria campagna (lead generation, offerte speciali, ecc.) e seguire alcune regole di base. Inoltre ricorda sempre di chiedere di spuntare il box relativo al trattamento dei dati nel momento in cui un nuovo utente si iscrive alla tua lista di contatti. 

Vediamo ora insieme qualche altro consiglio utile:

  1. non comprare liste di contatti create da terzi;
  2. evita di avere un indirizzo email che inizia con noreply;
  3. limitati a usare un massimo di 3 tipologie di caratteri per ogni email, meglio se sempre gli stessi;
  4. l’anteprima del testo deve essere ottimizzata;
  5. tieni sempre pulita e in ordine la tua lista di contatti;
  6. personalizza il saluto iniziale dell’email;
  7. non creare un messaggio troppo lungo, i tuoi contatti faranno fatica a leggerlo;
  8. fai degli A/B test con oggetti e CTA differenti;
  9. cerca di incentivare l’apertura dell’email attraverso un oggetto breve e accattivante;
  10. predisponi uno strumento di marketing automation al momento dell’iscrizione alla newsletter;
  11. cerca di creare delle newsletter che siano in linea con le tue landing page.

I migliori esempi di email marketing 

Quando si progettano campagne di email marketing di qualunque tipo non si desidera soltanto creare delle belle email che contengano call to action convincenti, ma si spera che le email inviate risolvano i problemi dei propri clienti o rispondano alle loro domande.

Come abbiamo sottolineato in precedenza, l’email marketing è il canale di marketing più efficace per raggiungere i potenziali clienti, più dei social media, della SEO e dell’affiliate marketing.

Scopriamo insieme alcuni dei migliori esempi di campagne di email marketing che potrebbero farti capire come raggiungere i risultati che desideri e come creare email che convertano.

Esempio 1: Petit Bateau

L’obiettivo della campagna di Petit Bateau consiste nel promuovere i propri capi di cotone e l’azienda è riuscita ad adeguare la propria comunicazione online anche alle campagne di email marketing.

Quello che salta immediatamente all’occhio è la riconoscibilità del brand: dolcezza, richiami all’infanzia e un ritorno all’età dell’innocenza. 

Il punto di forza dell’azienda è quello di offrire ai propri clienti contenuti personalizzati in grado di raggiungere il complicato obiettivo della fidelizzazione.

Obiettivo della campagna: offrire un valore aggiunto e fidelizzare maggiormente i clienti attraverso le proprie comunicazioni. 

Petit Bateau è riuscita a: trasmettere la propria visione attraverso delle comunicazioni mirate che non solo forniscono informazioni sui prodotti dell’azienda, ma anche informazioni generali che possono essere utili alla clientela. L’obiettivo principale non consiste nel generare un numero più elevato di vendite attraverso l’invio di newsletter, ma fidelizzare i clienti che già acquistano il brand con consigli mirati. 

Esempio di email marketing dell'azienda Petit Bateau

Esempio 2: Canva

Canva adotta uno stile incentrato sulla semplicità anche per quanto riguarda le proprie comunicazioni.

Ogni volta che sul sito vengono pubblicati una nuova funzionalità o un nuovo design, chi si è iscritto alla newsletter riceve un’email relativa alla novità in questione. L’email inviata dall’azienda mostra in modo chiaro e immediato tutti i risultati che possono essere raggiunti grazie alla nuova funzionalità. Nell’email sono presenti: una breve descrizione, l’anteprima (spesso in formato video) della funzionalità o del modello e alcuni punti significativi che possano convincere l’utente a provarla subito attraverso una CTA diretta e persuasiva.

Obiettivo della campagna: informare gli utenti su come si possono creare post interessanti sui social media.

Canva è riuscita a: fornire informazioni specifiche e stimolanti in grado di aiutare gli utenti e i creator nella realizzazione di design di successo. La CTA risulta semplice e molto intuitiva: basta un semplice clic per realizzare una grafica in pochi minuti, senza il bisogno di effettuare il login o creare un nuovo account.

Esempio di email inviata dall'azienda Canva per promuovere nuove proposte nel sito

Ogni azienda che abbia uno shop online è costretta a fare i conti con il problema dell’abbandono del carrello. EM Cosmetics è riuscita a mettere in piedi un’ottima comunicazione per far sì che gli utenti completino i loro acquisti.

Ha infatti creato un messaggio tanto semplice quanto in grado di creare un notevole senso di urgenza nell’utente: “Non lasciare che finisca nelle mani di qualcun altro“. Il prodotto in questione è inserito come elemento centrale dell’email, in modo tale che il potenziale acquirente capisca a cosa l’azienda si riferisce. Viene inoltre offerto uno sconto del 10% sull’eventuale acquisto.

Obiettivo della campagna: far sì che l’utente porti a termine l’acquisto dei prodotti abbandonati nel carrello. 

EM Cosmetics è riuscita a: convincere i potenziali acquirenti a tornare sul sito per completare l’acquisto attraverso un’email accattivante e un piccolo incentivo all’acquisto. L’email è inoltre personalizzata sulla base dei prodotti scelti dal singolo utente e contiene una CTA chiara e diretta che non lascia spazio a fraintendimenti. 

Scopri la ricetta di automazione per carrello abbandonato.

Esempio di email marketing per recupero di un carrello abbandonato

Esempio 4: Starbucks

Parliamo ora di Starbucks, il brand presente in tutto il mondo con le sue apprezzatissime caffetterie.

Si tratta di uno dei brand più citati per gli esempi relativi alle campagne di email marketing in quanto mette in atto un’ottima strategia di comunicazione via email.

Per convincere gli utenti a iscriversi al programma fedeltà ha creato una campagna elegante che ha lo scopo di aumentare i tassi di conversione. Il testo è molto breve ma, concentrato in poche righe, c’è tutto ciò che serve per convincere un iscritto a cliccare sulla CTA e scaricare l’applicazione.

Obiettivo della campagna: evidenziare le caratteristiche del programma fedeltà per aumentare le conversioni.

Starbucks è riuscita a: convincere i suoi clienti a scaricare l’applicazione e iscriversi al programma fedeltà del brand. Ci è riuscita inserendo informazioni complete ma non eccessive, senza ricorrere a immagini inutili ma inserendo una grafica intuitiva senza trascurare i vantaggi derivanti dall’adesione al programma fedeltà.

Esempio di email marketing dell'azienda Starbucks per l'iscrizione degli utenti al programma fedeltà

Esempio 5: Typeform

Passiamo ora a Typeform, un’azienda produttrice di software che si è specializzata nella creazione di sondaggi e moduli online.

Nella sua email non chiede agli utenti di tornare, ma gli dà un motivo valido per farlo, vale a dire provare i nuovi template.

Obiettivo della campagna: l’obiettivo della campagna è quello di convincere i clienti che hanno smesso di usare il software a tornare.

Typeform è riuscita a: riportare sul sito gli utenti che avevano smesso di utilizzare il servizio. Ci è riuscita spiegando in poche parole perché avrebbero dovuto farlo, ovvero per scoprire i nuovi template per la creazione di form online. L’azienda è stata in grado di fare leva sulla curiosità degli utenti per convincerli a tornare nuovamente sul sito.

Esempio di email marketing utilizzato da Typeform per riportare gli utenti inattivi a utilizzare nuovamente il servizio

Esempio 6: Headspace

Headspace è un’azienda specializzata nella meditazione che mette a disposizione dei propri utenti un’app, oltre a essere presente su Netflix con una serie di documentari.

In questo esempio vediamo come l’azienda sia riuscita a spiegare con chiarezza per quale ragione agli utenti viene chiesto di compilare un sondaggio. Già solo il titolo è in grado di strizzare l’occhio proponendo un’attività che potenzialmente potrebbe disturbare gli utenti, ma include anche un dettaglio fondamentale per convincerli a procedere: “Sì, si tratta di un sondaggio, ma non è noioso”.

Obiettivo della campagna: invitare le persone a compilare un sondaggio via email sulla funzione Buddy dell’applicazione.

Headspace è riuscita a: far sembrare interessante la compilazione di un sondaggio. Il messaggio viene trasmesso con parole chiare e semplici, non risulta noioso, inoltre viene specificato che per alcuni fortunati utenti c’è la possibilità di usufruire gratuitamente della piattaforma per 3 mesi. Si tratta di un’ottima strategia per “agganciare” chi utilizza già l’app con costanza.

Email dell'azienda Headspace che invita gli utenti abbonati a compilare un sondaggio in modo ironico

Esempio 7: Spotify

La campagna di email marketing di Spotify rompe gli schemi tradizionali ricorrendo alla tecnica del less is more. Il testo infatti è quasi inesistente ma il brand si riconosce al primo sguardo. In questo contesto la CTA acquisisce un ruolo fondamentale e spicca grazie alla sua immediatezza.

Obiettivo della campagna: informare gli utenti delle ultime uscite sulla piattaforma e invitarli ad ascoltare i nuovi brani pubblicati. 

Spotify è riuscita a: attirare l’attenzione là dove è necessaria senza ricorrere a testi lunghi ed elaborati. L’email colpisce proprio per la sua semplicità e la sua immediatezza. 

Email inviata da Spotify per informare gli utenti delle nuove uscite

Esempio 8: Hawkers

Il brand di occhiali da sole Hawkers è solito creare promozioni in occasione delle festività più significative: le sue comunicazione si trasformano in vere e proprie opere d’arte in stile pop.

Obiettivo della campagna: informare gli utenti della nuova promozione.

Hawkers è riuscita a: attirare l’attenzione dei propri clienti attraverso la modifica di una fotografia iconica per la storia italiana attraverso l’inserimento di uno dei suoi prodotti. Si tratta di un’immagine impattante che invita a fare clic.

Email inviata da hawkers per informare i propri clienti della promozione in occasione della Festa della Repubblica

Esempio 9: KonMari

Nel momento in cui ci si iscrive alla mailing list di KonMari si riceve un’email di benvenuto che rispecchia totalmente il brand. Si tratta di un’email amichevole e soprattutto ben organizzata, proprio come la sua creatrice.

L’uso della prima persona indica subito che è lei a parlare con gli utenti e l’impatto è positivo anche grazie alle immagini e al messaggio accattivante.

Obiettivo della campagna: dare il benvenuto ai nuovi utenti a seguito dell’iscrizione alla newsletter.

KonMari è riuscita a: dare il benvenuto ai nuovi iscritti in modo amichevole e soprattutto personale, riuscendo inoltre a mettere in luce tutti i vantaggi derivanti dall’iscrizione alla newsletter.

Email di benvenuto che viene ricevuta da tutti gli utenti che si iscrivono alla newsletter di Kon Mari

Scopri come creare un’automazione per i messaggi di benvenuto con le nostre ricette di automazione.

Esempio 10: Apple

In occasione del lancio di un nuovo prodotto Apple è stata in grado di mantenere il proprio stile comunicativo anche all’interno della sua campagna di email marketing. Il messaggio contiene tutto ciò che il target di riferimento si aspetta: eleganza e informazioni strutturate e facilmente comprensibili.

Il nuovo prodotto è al centro dell’attenzione e le CTA sono posizionate in modo da permettere dei clic rapidi.

Obiettivo della campagna: presentare il nuovo prodotto e condividere informazioni sulle sue caratteristiche.

Apple è riuscita a: presentare il suo nuovo prodotto attraverso un testo breve e un’immagine accattivante e di alta qualità che rispecchia l’azienda stessa. Le CTA sono realizzate in modo tale da procedere alla conversione di utenti diversi in base al percorso desiderato.

Esempio di email inviata da Apple dopo il lancio di un prodotto, in questo caso Apple Watch

Esempio 11: Shopify

A chi non è mai capitato di dimenticare di partecipare a un evento, soprattutto online? Attraverso la sua email Shopify si assicura che questo non accada e cerca di convincere i suo utenti a partecipare al Livestream.

Il tono del copy dell’email è professionale e punta su temi specifici piuttosto che sulle emozioni; la componente grafica vivacizza il messaggio pur mantenendo un tocco di eleganza.

La CTA principale è chiara e ben visibile ed è seguita da un invito ad aggiungere l’evento al proprio calendario, in modo tale da non dimenticarlo.

Obiettivo della campagna: aumentare la partecipazione all’evento Livestream organizzato da Shopify.

Shopify è riuscita a: far iscrivere gli utenti alla live attraverso un oggetto chiaro e alla richiesta di partecipazione attiva attraverso la condivisione delle loro opinioni sui social. È riuscita a indirizzare i propri utenti verso azioni specifiche da compiere.

Scopri come inviare un promemoria a chi partecipa ai tuoi eventi grazie alla ricetta di automazione “promemoria per webinar ed eventi“.

Tra gli esempi di email marketing, Shopify che invita i propri utenti alla partecipazione a un evento

Esempio 12: Hootsuite

La struttura dell’email di Hootsuite è semplice ed è incentrata su un testo che include delle domande specifiche il cui scopo consiste nello stimolare la curiosità del pubblico B2B per spingerlo a fare clic sulla CTA e accedere al blog. Gli elementi presenti all’interno della newsletter corrispondono a quelli del blog in modo tale da creare continuità e non confondere l’utente.

Nell’email viene promosso non solo il post principale presente nel blog ma anche altri contenuti potenzialmente interessanti. Le CTA consentono di accedere ad altre risorse utili per informare e coinvolgere il pubblico.

Obiettivo della campagna: aumentare il traffico del blog e informare gli abbonati.

Hootsuite è riuscita a: portare maggior traffico sul blog grazie a delle grafiche e dei testi semplici che non confondono i destinatari. Il messaggio principale è chiaro e rappresenta la parte centrale della campagna e tutte le CTA presenti sono visibili e facilmente accessibili.

Scopri come impostare l’automazione per “Notifica nuovi post del blog”

In questa email di marketing Hootsuite vuole portare maggiore traffico nel sito proponendo alcuni articoli del blog

Esempio 13: Airtable

Offrire un periodo di prova è il modo migliore per far conoscere il proprio prodotto, ma si sa, i trial sono limitati nel tempo. Per fare in modo che gli utenti sfruttino tutte le funzionalità, Airtable propone un’estensione del periodo di prova.

Nonostante non siano presenti immagini, il messaggio risulta in ogni caso brillante. Le frasi che lo compongono sono semplici e incentrate sull’azione che gli abbonati sono invitati a compiere.

L’aspetto più interessante consiste nella CTA: Airtable indirizza i propri utenti verso la libreria di template, offrendo la possibilità di provare subito il servizio sfruttandone a pieno il potenziale.

Obiettivo della campagna: consentire agli utenti di estendere il periodo di prova e scoprire i vantaggi del servizio.

Airtable è riuscita a: fidelizzare gli utenti attraverso un’estensione del periodo di prova attraverso una comunicazione simpatica e accattivante. Gli utenti non sono costretti a perdere tempo prezioso compilando moduli di iscrizione, ma possono accedere direttamente al servizio, e in caso di dubbi hanno a disposizione un link diretto alla pagina delle FAQ.

Esempi di email marketing dell'azienda Airtable

Esempio 14: Revolut

Uno dei modi migliori per aumentare la visibilità consiste nel referral marketing. Si tratta di un processo piuttosto semplice: si invia un’email ai propri abbonati e si chiede loro di invitare i propri amici.

Per Revolut diffondere i propri servizi attraverso l’email marketing è un must. Sebbene non si tratti di una strategia di email marketing strabiliante, questa produce in ogni caso risultati ottimali in termini di conversione.

All’interno della sua email Revolut spiega quali sono i benefici derivanti dall’offerta e in che modo gli utenti possono invitare i loro amici.

Obiettivo della campagna: chiedere agli utenti registrati di invitare gli amici attraverso l’app o il link di condivisione.

Revolut è riuscita a: ottenere un maggior numero di clienti grazie a un oggetto che mette subito in evidenza i vantaggi derivanti dal referral ed è collegato a una landing page che presenta un elevato tasso di conversione. 

Esempi di email marketing dell'azienda Airtable

Esempio 15: Netflix

Netflix è famosa per le campagne mirate riguardanti i film e le serie presenti sulla piattaforma, basate sui contenuti visualizzati da ogni utente.

La campagna in oggetto presenta una CTA semplicissima: il nuovo abbonato non deve far altro che esprimere il proprio apprezzamento per la serie o segnalare di non averla apprezzata. Dopo aver espresso il proprio parere l’utente viene reindirizzato sul sito, dove gli viene comunicato che la sua valutazione è andata a buon fine.

Obiettivo della campagna: raccogliere feedback per personalizzare l’esperienza degli utenti.

Netflix è riuscita a: raccogliere un grande quantitativo di dati attraverso le email per aumentare la personalizzazione relativa a ogni singolo utente. Questo obiettivo viene raggiunto soprattutto grazie a una CTA inequivocabile che si concentra su un unico scopo.

Email inviata dall'azienda Netflix in cui chiede delle preferenze su specifiche programmazione agli utenti

Email marketing: consigli utili per le tue campagne

Dopo aver analizzato tutti questi esempi vogliamo darti alcuni rapidi consigli per creare una campagna di email marketing vincente.

Tieni sempre a mentre i tre concetti che si collocano alla base di ogni strategia di email marketing di successo:

  • gli utenti devono esprimere il proprio consenso alla ricezione delle email;
  • i contenuti inoltrati devono essere di qualità;
  • le metriche devono essere monitorate con costanza.

Altra cosa importante che tanti dimenticano è il design: in assenza di una strategia efficace le email non producono risultati, è ovvio, ma non si cura anche la parte riguardante la forma e la struttura queste non spiccheranno mai rispetto a quelle delle altre aziende.

Ecco cinque semplici  consigli che ti aiuteranno a far sì che molte più persone leggano e facciano clic sulle tue email:

  • sfrutta i colori per far risaltare i contenuti;
  • non concentrarti soltanto sui colori, ma sfrutta anche gli spazi bianchi;
  • evita i muri di testo: non li leggerà nessuno (ulteriori informazioni su copywriting per email);
  • crea una CTA convincente, comprensibile e soprattutto si deve vedere chiaramente visibile;
  • utilizza caratteri semplici e di facile lettura.

Per iniziare a realizzare la tua campagna di email marketing puoi iscriverti iniziando la prova gratuita di 14 giorni sul nostro sito!

Comment section