Marketing Case Study: 10 esempi da seguire

Hai mai provato a cercare consigli di marketing su internet? Troverai milioni di articoli, video, e contenuti di vario genere: tantissime risorse, spesso però contrastanti, fuorvianti, troppo vecchie o, peggio ancora, create solo per ottenere qualche clic.

Come capire che cosa funziona davvero online?

In questo articolo scoprirai come gestire in modo efficace social media, email marketing e PPC (Pay Per Click) grazie a diversi esempi di marketing case study. Imparerai anche come usare i case study nelle tue campagne di marketing.

Non credere a tutto quello che leggi: impara come fare marketing analizzando esempi e dati precisi.

Cos’è un marketing case study?

Nel marketing, il termine “case study” indica uno studio approfondito dell’efficacia di un determinato strumento, tattica o strategia. Un marketing case study si concentra su risultati misurabili, come l’aumento delle vendite, dei visitatori o delle ore di produzione.

Generalmente, un case study include alcuni elementi principali:

  • la presentazione del cliente;
  • il problema che il cliente deve risolvere;
  • la soluzione (e le motivazioni per le quali la tua azienda è la scelta giusta);
  • I dati relativi al periodo prima e dopo l’implementazione della soluzione.

Le fasi di un marketing case study

In un certo senso, un marketing case study è un documento che ripercorre ogni fase della collaborazione tra il cliente e la tua azienda, offrendo ai potenziali clienti futuri un buon motivo per affidarsi alle tue competenze.

Quali sono i diversi tipi di marketing case study?

Le tipologie di marketing case study più comunemente utilizzate sono tre:

1. Case study in terza persona o di clienti: si concentrano sull’esperienza specifica di un cliente che si è rivolto/a alla tua azienda o ha utilizzato il tuo prodotto.

2. Case study esplicativi: analizzano l’impatto di un fenomeno o di un approccio, come la strategia di marketing dell’azienda e il modo in cui ha influito sulla sua crescita. In questo caso, non ci si basa su un’esperienza personale ma su osservazioni e deduzioni.

3. Case study di implementazione: fanno un passo in più rispetto al classico case study di un cliente, concentrandosi sull’effettiva implementazione della soluzione e analizzandola in dettaglio.

I case study possono essere distinti anche in base al mezzo che utilizzano, ad esempio video o testo.

Nel 2022 i video marketing case study sono diventati sempre più popolari. Molte aziende, infatti, li utilizzano anche come annunci di remarketing per gestire eventuali obiezioni.

Perché usare i marketing case study?

I marketing case study sono strumenti incredibilmente potenti, che ti permettono di dimostrare l’efficacia del tuo prodotto o servizio, mettere in mostra le tue competenze e instaurare un rapporto di fiducia con i tuoi potenziali clienti.

In pratica, è un modo per smettere di “dire” e iniziare a “mostrare” ai tuoi clienti i risultati che puoi aiutarli a ottenere grazie ad esempi pratici.

La fiducia che i consumatori ripongono nell’abilità delle aziende di essere oneste nei loro materiali promozionali è più bassa che mai. Nel 2020, solo il 14% dei consumatori ha dichiarato di ritenere oneste le pubblicità di un prodotto o servizio.

Attenzione: questo non vuol dire che tu non possa creare fiducia nei consumatori grazie al sito web della tua azienda.

I clienti si fidano di recensioni esterne, testimonianze e dati. Addirittura, il 91% dei consumatori nella fascia d’età dai 18 ai 34 anni ha dichiarato di fidarsi delle recensioni online tanto quanto delle raccomandazioni personali.

Questi dati dimostrano che hai bisogno di ottenere riprova sociale. Ecco perché i case study, soprattutto se contengono interviste al cliente, sono uno strumento di marketing così potente: ti permettono di mettere in mostra i dati e sfruttare la social proof per dimostrare l’efficacia del tuo prodotto.

Considera che una semplice testimonianza sul tuo sito può aumentare il tasso di conversione fino al 34%; immagina cosa può fare un case study dettagliato.

1. Email marketing case study: Your Therapy Source

Se pensi che le email appartengano al passato, preparati a cambiare idea. Noi di ActiveCampaign abbiamo centinaia di case study recenti che dimostrano esattamente l’opposto.

Ad esempio, Your Therapy Source riceve un ritorno sull’investimento (ROI) del 2000% dalle nostre campagne semplicemente approfittando di strumenti per la marketing automation di base.

Your Therapy Source su Active Campaign

Nello specifico, una semplice email per recuperare il carrello abbandonato rappresenta circa il 30% di tutte le entrate generate dalle automazioni.

Con ActiveCampaign, configurare questo tipo di email è incredibilmente semplice. Per farlo, puoi approfittare delle nostre integrazioni con le principali piattaforme di ecommerce come WooCommerce, Shopify e tante altre ancora.

Ricetta di automazione ActiveCampaign per recuperare un carrello abbandonato

Questo marketing case study approfondisce il modo esatto in cui l’azienda ha raggiunto i suoi risultati: si tratta quindi della combinazione di un case study di implementazione con un classico case study in terza persona.

2. Social media marketing campaign case study: Converse

Basta una rapida occhiata ai migliori profili Instagram nel campo dell’abbigliamento per rendersi conto che Converse ha un tasso di engagement decisamente più alto dei suoi competitor.

Con un’incredibile percentuale pari all’1,79%, l’azienda ha un tasso di engagement organico oltre 15 volte superiore a quello di Nike.

Boomsocial, analisi Converse su Instagram

Ti starai chiedendo come ha fatto il brand a raggiungere questi numeri, giusto?

Osserva i post più performanti del profilo Converse e noterai subito una certa tendenza. Le collaborazioni con creatori di contenuti e artisti influenti (ultimamente si vede spesso Tyler, the Creator) ottengono tutto un altro livello di engagement.

Post Instagram di Converse

Questo, ad esempio, è un post che promuove la collaborazione tra Converse e Tyler (@feliciathegoat). Anche se ormai Instagram ha rimosso la funzionalità che permetteva anche agli utenti esterni di visualizzare il numero totale di like, basta una rapida occhiata alla sezione dei commenti per rendersi conto dell’incredibile interazione.

Converse sa bene quanto siano importanti questo tipo di collaborazioni, tanto che ha prodotto persino un cortometraggio con Tyler.

Se vuoi raggiungere il maggior numero di persone possibile, combinare i follower è un’ottima strategia.

Post Instagram di Converse per presentare una collaborazione

Questo è un esempio di marketing case study esplicativo.

Siamo partiti dall’analisi degli ottimi risultati che Converse ha ottenuto su Instagram, per arrivare alle strategie che hanno aiutato il brand a raggiungere quel livello di engagement.

Non abbiamo lavorato direttamente con Converse, stiamo solo osservando i progressi del brand dall’esterno; si tratta, quindi, di un marketing case study esplicativo.

3. Content marketing case study: Restivoil

L’agenzia di digital marketing Della Nesta ha lavorato con Restivoil per potenziare le performance del brand e migliorare il suo posizionamento. Uno degli strumenti più efficaci utilizzati in questa collaborazione è proprio il content marketing.

marketing case study Della Nesta

Questo marketing case study si concentra più sui risultati che sul metodo, rientrando perfettamente nella definizione di case study in terza persona.

L’agenzia mostra i risultati ottenuti dal brand senza entrare nei dettagli.

Questa tipologia di case study è particolarmente utile per convincere quei potenziali clienti che esitano a fidarsi di te e del tuo brand. Dimostrare di aver già ottenuto risultati eccezionali per aziende o persone simili è il modo migliore per provare le tue competenze.

In base al tuo mercato di riferimento, entrare nel dettaglio con un marketing case study di implementazione potrebbe rivelarsi la scelta migliore.

4. Marketing case study SEO: studio di LineonLine da SemRush

Questo marketing case study di SemRush è un perfetto esempio di come utilizzare i case study esplicativi nel marketing.

Analizza la strategia SEO del brand LineonLine e come l’ottimizzazione per i motori di ricerca sia riuscita ad aumentare notevolmente il traffico del sito web per diverse parole chiave, arrivando nelle primissime posizioni della SERP.

marketing case study per la SEO

Tra le fasi di questo lavoro, vediamo l’analisi dei competitor, l’analisi della piattaforma e l’elaborazione di un piano di attività per migliorare la brand awareness.

Analizzando i risultati raggiunti da altre aziende e le strategie che hanno implementato per raggiungerli, potrai trovare la giusta ispirazione per la crescita del tuo brand e ottenere la stessa credibilità.

Puoi utilizzare questo tipo di marketing case study se i tuoi clienti non ti permettono di diffondere le loro strategie nel dettaglio. Ti basterà infatti analizzare a grandi linee l’approccio utilizzato per dare un’idea delle tue competenze.

Questi case study dimostrano ai potenziali clienti che sai il fatto tuo e che hai l’esperienza e le conoscenze necessarie per aiutarli a raggiungere i loro obiettivi.

5. PPC marketing case study: Google Ads e Martha’s Cottage

Google è stato uno dei primi innovatori della pubblicità Pay Per Click (PPC). E con un’entrata di oltre 146 miliardi di dollari provenienti solo dagli annunci del 2020, è ancora uno dei principali inserzionisti a livello globale.

Potresti pensare che queste cifre siano sufficienti per avere credibilità nel settore; eppure Google utilizza ancora i marketing case study, soprattutto in mercati emergenti come l’India.

Questo marketing case study mostra come Google Ads ha aiutato Martha’s Cottage ad aumentare le conversioni del 141%, incrementare il ROAS (ritorno sulla spesa in pubblicità) del 37% e ridurre il costo per acquisizione di nuovi clienti del 67%.

PPC marketing case study

Senza entrare nei dettagli dei metodi e delle strategie utilizzate, si tratta di un altro esempio di marketing case study in terza persona, realizzato per instaurare fiducia.

6. Video marketing case study: L’Oréal e YouTube

In questo video marketing case study, diversi membri del team di marketing globale di L’Oréal spiegano come hanno utilizzato gli annunci su YouTube per lanciare un nuovo prodotto.

Questa campagna ha permesso al brand di posizionare il nuovo prodotto al secondo posto nella sua categoria, guadagnando il 34% di tutte le vendite di massa ottenute tramite una rete di rivenditori online.

Questo video marketing case study mostra come l’azienda ha utilizzato YouTube nelle diverse fasi del lancio, dalla scoperta del brand alla fedeltà del cliente. Si tratta di un altro esempio di marketing case study di implementazione in terza persona.

7. Marketing funnel case study: il remarketing di Studio Cappello e SpecialGomme

Studio Cappello è un’agenzia di digital marketing specializzata in Google Ads e, di conseguenza, in remarketing e retargeting.

Questo marketing case study con SpecialGomme mostra l’incredibile potere di queste strategie di marketing e la competenza dell’agenzia.

marketing funnel case study

Dai un’occhiata ad alcuni dei risultati:

  • Aumento del tasso di conversione del 115% in un anno;
  • diminuzione del costo per acquisizione del 35% in un anno;
  • diminuzione del costo per click convertito su rete di ricerca del 56,68% in un anno.

Sono dati che attirerebbero l’attenzione di ogni potenziale cliente. Questo marketing case study mostra nel dettaglio come l’azienda ha gestito un’efficace campagna di remarketing, includendo le query di ricerca utilizzate e altre informazioni specifiche.

Proprio per la presenza di questi dettagli, possiamo classificarlo come case study di implementazione. 

8. Influencer marketing case study: Ribrain e Modimò

Questo influencer marketing case study di Ribrain e Modimò mostra le potenzialità dell’influencer marketing, anche con un budget limitato.

influencer marketing case study

Il progetto prevedeva la realizzazione di una campagna di micro influencer marketing per aumentare la brand awareness di Modimò e migliorare il posizionamento del brand nel panorama italiano.

La strategia ha previsto l’utilizzo di video e foto sui social per mostrare i vantaggi del prodotto, e l’invio di un pack regalo creato ad hoc per ogni influencer contenente diversi prodotti.

Quando i potenziali clienti vedono influencer e persone che reputano affidabili utilizzare un determinato prodotto, la loro fiducia e il loro interesse aumentano automaticamente.

Questo è un altro esempio di marketing case study in terza persona, in quanto mostra i risultati ottenuti e li confronta con i dati precedenti l’inizio della campagna, senza entrare troppo nello specifico.

9. Customer experience case study: App Annie e Coca-Cola

In questo marketing case study, Greg Chambers, Innovation Director di Coca-Cola, spiega i vantaggi ottenuti con App Annie.

Invece di concentrarsi su numeri e metriche, il video sposta l’attenzione sui vantaggi generali che App Annie ha portato alla customer experience di Coca-Cola.

Questo contenuto, sotto forma di intervista, è perfetto per instaurare fiducia nei potenziali clienti.

Again, this is a typical third-person case study that you see a lot in the marketing worldAncora una volta, un ottimo esempio di marketing case study in terza persona, uno dei più frequenti nel campo del marketing).

10. SaaS marketing case study: Asana e Carta

Ovviamente, le agenzie e le piattaforme pubblicitarie non sono le sole a poter sfruttare i vantaggi dei marketing case study.

Vediamo ora un esempio di case study al di fuori del campo del marketing. Asana è una piattaforma di project management che aiuta le aziende a semplificare il lavoro e rendere più efficiente.

Asana is a project management platform that helps companies make their workflows more efficient.

Carta ha utilizzato Asana per migliorare la trasparenza e la collaborazione tra i dipartimenti di tutta l’azienda. Inoltre, ha semplificato i processi relativi alla crescita, come l’assunzione e l’onboarding di nuovi dipendenti.

Saas marketing case study

Questo è un ottimo esempio di marketing case study che si concentra più sull’esperienza pratica e meno sui dati.

Si tratta di un marketing case study in terza persona, più simile a un’intervista o alla testimonianza di un cliente: potrebbe essere la scelta perfetta per casi in cui è difficile quantificare i miglioramenti con dati e metriche.

Come utilizzare i marketing case study nelle tue campagne promozionali

Come usare i marketing case study

In questa sezione, scoprirai come massimizzare il valore dei marketing case study nelle tue campagne pubblicitarie.

Ecco quattro modi per usare i case study in modo efficace.

Includi una pagina dedicata ai marketing case study sul tuo sito

La maggior parte delle aziende con una presenza online di successo ha una pagina apposita per i case study. Lasciati ispirare dai top competitor del tuo settore e crea una versione migliore delle loro pagine.

Puoi anche aggiungere una sezione dedicata ai marketing case study tra le risorse o nel blog del tuo sito.

Usa CTA efficaci nelle pagine dei tuoi marketing case study

Un utente che fa qualche ricerca casuale su Google difficilmente arriverà sulle pagine dei tuoi case study o mobile marketing case study. Si tratterà piuttosto di qualcuno che pensa di avere bisogno del tuo prodotto.

Proprio per questo motivo, ricordati di inserire call to action efficaci nelle pagine dei tuoi marketing case study.

Condividi i case study come parte delle tue campagne di email marketing

L’email marketing è uno dei migliori strumenti che puoi utilizzare per soddisfare i bisogni dei tuoi potenziali clienti: cerca di sfruttare i marketing case study e le storie di successo dei clienti nelle tue campagne.

Per rendere efficace la tua strategia, i lettori non devono avere l’impressione che tu stia cercando di vendere loro qualcosa. Al contrario, concentrati sulla condivisione delle fasi che i tuoi clienti hanno attraversato per raggiungere il successo. Non vendere, dimostra il tuo valore.

Usa i case study in formato video per rispondere a eventuali obiezioni

Quando pensiamo di comprare un prodotto, valutiamo prima i vari pro e contro

“È troppo costoso”, “non funzionerà”: le scuse e le obiezioni che possono venirti in mente sono tantissime.

Un marketing case study sotto forma di video può rivelarsi un potente strumento per superare eventuali obiezioni.

Quando sarà il momento di pianificare la tua prossima campagna promozionale, non sottovalutare i marketing case study. Soprattutto verso la fine del funnel, nelle fasi che riguardano decisione e azione, sono infatti un potentissimo strumento di marketing.

Se utilizzati nel modo giusto, i marketing case study ti aiuteranno a riempire il tuo funnel di vendita di lead qualificati.

Conclusione

Gli esempi in questo articolo dovrebbero averti mostrato come utilizzare i marketing case study nei social media, nelle email e nel content marketing.

Dovresti anche aver imparato come sfruttare i case study per vendere le competenze della tua azienda. 

Se vuoi far crescere il tuo business, imparare dalle persone che hanno avuto successo prima di te è essenziale. E se a volte è vero che sbagliando si impara, quando si parla di marketing cercare di apprendere tutti i principi partendo da zero potrebbe rivelarsi davvero troppo rischioso.

Se per te è arrivato il momento di sfruttare le automazioni di marketing e gli strumenti di marketing che già aiutano business come il tuo a generare ROI di 20 volte o più, inizia subito la tua prova gratuita di ActiveCampaign.